Esilio

Esilio

di Alessandra Nitti

Seguito del primo romanzo: "L'amuleto di giada" che ha per protagonista Athena, una giovane dei giorni nostri che per colpa di uno stano amuleto si ritrova catapultata nella Venezia del 700. In questo secondo romanzo dal titolo Esilio viene creduta una spia ed è costretta a fuggire in Francia terra scossa dalla sanguinaria rivoluzione.

Coinvolta in intrighi e pericoli, Athena non perderà mai di vista la sua meta: rientrare nella Serenissima e sottrarre la patria alla catastrofica fine a cui si sta avvicinando. Il romanzo si snoda tra le pagine della Storia seguendo i colpi di scena della vita dell'eroina.

In una cornice dai foschi contorni del crudo passato, Athena troverà la via per salvare se stessa e coloro che ama, vivendo in prima persona la Storia.

Si usa comunemente distinguere tra esilio interno (o confino), ovvero il reinsediamento forzato all'interno della propria nazione di residenza, e l'esilio esterno, ovvero l'espulsione. Sono direttamente collegati a questo avvenimento i seguenti libri biblici: Secondo Libro dei Re e Secondo Libro delle Cronache che terminano con l'esilio; Elemento unificatore di queste tre tematiche bibliche - popolo, esilio, cammino - può essere considerato l'annuncio profetico di Isaia 48, canto di trionfo che annuncia la fine dell'esilio: Capitolo 26 Ezechiele il profeta tra il popolo in esilio Ezechiele appartiene ad una famiglia sacerdotale. , con la caduta di Gerusalemme, finiva anche il Regno di Giuda. V. La. Mappa Concettuale del Percorso Multidisciplinare sul tema dell'esilio nella letteratura mondiale. V. Si usa comunemente distinguere tra esilio interno (o confino), ovvero il reinsediamento forzato all'interno della propria nazione di residenza, e l'esilio esterno, ovvero l'espulsione. L'Esilio nella Bibbia. Mappa Concettuale del Percorso Multidisciplinare sul tema dell'esilio nella letteratura mondiale. Come gli ebrei del Regno di Israele, anche gli ebrei del Regno di Giuda dovevano ora prendere la via penosa e dura dell’esilio. Con L'Arena di Pola sempre con noi. I dieci mesi che l'Imperatore Napoleone Bonaparte visse in esilio all'Isola d'Elba. Essere in esilio significa stare lontano dalla propria casa (vale a dire città, stato o nazione) a causa dell'esplicito rifiuto del permesso di farvi ritorno. I dieci mesi che l'Imperatore Napoleone Bonaparte visse in esilio all'Isola d'Elba. , con la caduta di Gerusalemme, finiva anche il Regno di Giuda. Sito Ufficiale della Libera Provincia dell'Istria in Esilio, principale organizzazione degli esuli in Italia Curato da Girolamo De Michele (come il primo volume uscito l'anno scorso), questo secondo tomo di quasi 500 pagine mette a fuoco gli anni della galera e poi dell'esilio in Francia del professor Negri, la vittima principale del noto 'teorema del 7 aprile 1979', ondata di arresti di quelli che venivano definiti i 'professorini dell'Autonomia.