Godzilla. Il re dei mostri. Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya

Godzilla. Il re dei mostri. Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya

di Gordiano Lupi,Davide Di Giorgio,Andrea Gigante

Godzilla è un personaggio che non può morire, buono per tutte le stagioni, dalla guerra fredda al post comunismo.

Simbolo del terrore atomico ma anche di temute invasioni spaziali. Per un certo periodo è stato un simbolo antiamericano, portato avanti da un Giappone sconvolto dalle terrificanti esplosioni nucleari. La sua natura è cambiata con il passare del tempo, da malvagio mostro preistorico a difensore dell'umanità, per tornare di nuovo cattivo nel remake statunitense realizzato nel 1998.

E ancora l'America sta per regalarci una nuova versione del suo mito, prevista per il 2014! Godzilla è insomma un prodotto del Giappone, figlio della stessa matrice culturale che ha prodotto gli anime e i manga, ha influenzato tanto cinema asiatico, ma è diventato infine un'icona del fantasy mondiale, amata da registi come Joe Dante, Tim Burton, Quentin Tarantino e John Carpenter.

Creazione. Il concetto di Godzilla fu frutto dell'imaginazione del produttore di Toho Tomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All'ombra dell'onore. Creazione. Scott rimase affascinato dal lavoro di Giger dopo aver letto il suo libro litografico Necronomicon e il dipinto Necronom IV divenne la base per l'aspetto della creatura, date le sue allusioni sessuali e l'ambiguità del suo genere. Scott rimase affascinato dal lavoro di Giger dopo aver letto il suo libro litografico Necronomicon e il dipinto Necronom IV divenne la base per l'aspetto della creatura, date le sue allusioni sessuali e l'ambiguità del suo genere. Creazione. Scott rimase affascinato dal lavoro di Giger dopo aver letto il suo libro litografico Necronomicon e il dipinto Necronom IV divenne la base per l'aspetto della creatura, date le sue allusioni sessuali e l'ambiguità del suo genere. Il concetto di Godzilla fu frutto dell'imaginazione del produttore di Toho Tomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All'ombra dell'onore. Il concetto di Godzilla fu frutto dell'imaginazione del produttore di Toho Tomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All'ombra dell'onore. Scott rimase affascinato dal lavoro di Giger dopo aver letto il suo libro litografico Necronomicon e il dipinto Necronom IV divenne la base per l'aspetto della creatura, date le sue allusioni sessuali e l'ambiguità del suo genere. Creazione. Il concetto di Godzilla fu frutto dell'imaginazione del produttore di Toho Tomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All'ombra dell'onore.