La scrittrice del mistero

La scrittrice del mistero

di Alice Basso

Con la protagonista unica nel suo genere creata dalla sua penna, Alice Basso si è fatta amare dai lettori e dai librai.

Le sue storie con tinte gialle e a base di citazioni letterarie creano dipendenza. «Vani Sarca è una protagonista fuori dagli schemi.» - Carlotta Vissani, Tu Style «Uno dei personaggi più amati dai lettori.» - La Stampa «Un'atmosfera che profuma di libri e una protagonista che con leggerezza esercita il suo dono, l'empatia (alla Maigret) che le permette di cogliere l'essenza delle persone.» - Roberto Iasoni, La Lettura - Corriere della Sera «Chi sceglie il giallo ha grande immaginazione.

Come Vani che presta le sue parole ad autori che non le hanno scritte mettendosi nei loro panni, abilità di cui è maestra.» - Maria Grazia Ligati e Monica Virgili, Io Donna Niente può fermarla Perché scrivere è la sua missione E solo i libri possono indicarle la strada Per Vani fare la ghostwriter è il lavoro ideale. Non solo perché così può scrivere nel chiuso della sua casa, in compagnia dei libri e lontano dal resto dell’umanità per la quale non ha una grande simpatia. Ma soprattutto perché può sfruttare al meglio il suo dono di capire al volo le persone, di emulare i loro gesti, di anticipare i loro pensieri, di ricreare perfettamente il loro stile di scrittura. Una empatia innata che il suo datore di lavoro sa come sfruttare al meglio. Lui sa che solo Vani è in grado di mettersi nei panni di uno dei più famosi autori vienti di thriller del mondo. E non importa se le chiede di scrivere una storia che nulla ha a che fare con i padri del genere giallo che lei adora da Dashiell Hammett a Ian Fleming passando per Patricia Highsmith.

Vani è comunque la migliore. Tanto che la polizia si è accorta delle sue doti intuitive e le ha chiesto di collaborare.

E non con un commissario qualsiasi, bensì Berganza la copia vivente dei protagonisti di Raymond Chandler: impermeabile beige e sigaretta sempre in bocca. Sono mesi ormai che i due fanno indagini a braccetto. Ma tra un interrogatorio e l’altro, tra un colpo di genio di Vani e l’altro qualcosa di più profondo li unisce. E ora non ci sono più scuse, non ci sono più ostacoli: l’amore può trionfare. O in qualunque modo Vani voglia chiamare quei crampi allo stomaco che sente ogni volta che sono insieme. Eppure la vita di una ghostwriter non ha nulla a che fare con un romanzo rosa, l’happy ending va conquistato, agognato, sospirato. Perché il nuovo caso su cui Vani si trova a lavorare è molto più personale di altri: qualcuno minaccia di morte Riccardo, il suo ex fidanzato. Andare oltre il suo astio per aiutarlo è difficile e proteggere la sua nuova relazione lo è ancora di più. Vani sta per scoprire che la mente umana ha abissi oscuri e che può tessere trame più ordite del più bravo degli scrittori. Con la protagonista unica nel suo genere creata dalla sua penna, Alice Basso si è fatta amare dai lettori e dai librai. Le sue storie con tinte gialle e a base di citazioni letterarie creano dipendenza. Dopo il successo dell’Imprevedibile piano della scrittrice senza nome, Scrivere è un mestiere pericoloso e Non ditelo allo scrittore, un nuovo imperdibile romanzo in cui dare vita ad un libro, risolvere un caso e accettare di essere innamorati sono tre passi complicati ma insolitamente legati tra di loro.

Non è un romanzo futurista, ma lo scenario verosimile verso cui la … Il 1938 è un anno “tragico” per la Scuola: in conseguenza delle leggi razziali emanate nell’estate, nel settembre di quell’anno non vengono più accolte le iscrizioni degli Studenti “di razza ebraica”. Il film mostra una delle tendenze più umane del mondo: quella di non essere capaci di lasciar andare le persone care al momento della morte: il mondi dei morti e dei vivi si incrociano continuamente. Login. Assai presto si rese indipendente con collaborazioni a giornali e riviste, allontanandosi da una complicata situazione familiare. Per le sue grandi capacità, nel 1926, vinse il Premio Nobel per la Letteratura con la seguente motivazione. Iperborea è una casa editrice specializzata in letteratura del nord Europa. Elena Ferrante (Napoli, 1943) è una scrittrice italiana.

Scrittrice italiana (Roma 1912 - ivi 1985). La moglie imperfetta di B. Nel 1871, a Nuoro, nasceva Maria Grazia Deledda, una scrittrice che ha indubbiamente lasciato il segno nel mondo della letteratura.

La storia, intrigante, anche se non di immediata comprensione, presenta qualche sbavatura a causa di balzi illogici, ma di scarsa importanza. Il film mostra una delle tendenze più umane del mondo: quella di non essere capaci di lasciar andare le persone care al momento della morte: il mondi dei morti e dei vivi si incrociano continuamente. Nel 1871, a Nuoro, nasceva Maria Grazia Deledda, una scrittrice che ha indubbiamente lasciato il segno nel mondo della letteratura. Assai presto si rese indipendente con collaborazioni a giornali e riviste, allontanandosi da una complicata situazione familiare. Il settimanale Time nel 2016 l'ha inserita tra le 100 persone più influenti al mondo. Ricordami Ember - Il mistero della città di luce (City of Ember) - Un film di Gil Kenan. Hai dimenticato la password.