Tu sola nel mio deserto. Poesie inedite per un'amica

Tu sola nel mio deserto. Poesie inedite per un'amica

di Alda Merini

Negli scritti scelti per questa raccolta tornano alcuni temi ricorrenti - la vita sul Naviglio, la figura di Titano, la solitudine della follia -, ma compaiono inoltre riflessioni sull'arte, sulla maternità, e versi, anche scherzosi, dedicati all'amica e alla sua famiglia Poca gente conosce il sapore dell'Arte, la carità di una donna. Tu sola nel mio deserto hai aperto uno spiraglio di Fede. Due donne, l'amore per la poesia e per l'arte, e un'amicizia cresciuta sul Naviglio: questo libro nasce così, all'inizio degli anni Novanta, quando Emilia Rebuglio Parea, scultrice e insegnante, apre il suo negozio-laboratorio a pochi passi dalla casa di Alda Merini. La poetessa non è ancora famosa, ma nel quartiere è conosciuta da tutti ed Emilia è felice delle sue visite, improvvise e rapide, che presto si fanno quotidiane. «Scriva!» le ingiunge Alda, iniziando a dettare, seria e concentrata. E lei lascia il lavoro per raccogliere quelle parole, incantata dalla magia dei versi che sembrano sgorgare spontaneamente, conquistata da un talento che fa dimenticare gli eccessi e le stranezze del carattere. Nelle stanze accoglienti diventate luogo di creazione e incontri, il rapporto fra le due donne diventa sempre più profondo, mentre le poesie - quelle trascritte e quelle autografe - si accumulano in una grande scatola che Emilia custodisce gelosamente e segretamente per molti anni. Finché il desiderio di ripagare Alda Merini per gli stimoli ricevuti da lei, e messi a frutto nelle sue opere, la convince a rendere pubblica l'eredità che le è stata affidata. Negli scritti scelti per questa raccolta tornano alcuni temi ricorrenti - la vita sul Naviglio, la figura di Titano, la solitudine della follia -, ma compaiono inoltre riflessioni sull'arte, sulla maternità, e versi, anche scherzosi, dedicati all'amica e alla sua famiglia.

In un'ampia introduzione la scultrice ricorda i momenti, i personaggi, i dialoghi che hanno reso indimenticabili gli anni vissuti accanto ad Alda Merini, dipingendone un ritratto inedito, vivace e intenso, e aggiungendo un tassello significativo alla biografia della poetessa milanese.

Sono stati il presidente Cristian Camisa, il vicepresidente Alfredo Cerciello e il direttore Andrea. Leggi le poesie consigliate dai visitatori del sito. Leggi le poesie consigliate dai visitatori del sito. Leggi le poesie consigliate dai visitatori del sito. Appena letti. Colum McCann, TREDICI MODI DI GUARDARE, Rizzoli, 2018 (traduzione di Marinella Magrì) La lettura di TREDICI MODI DI GUARDARE di … « Voltaire aveva convinzioni forti, grandi passioni intellettuali, una vasta cultura, una scrittura ironica e scintillante, una straordinaria curiosità per gli. Un ebook (scritto anche e-book o eBook), in italiano libro elettronico, è un libro in formato digitale a cui si può avere accesso mediante computer e dispositivi. È la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e. Confapi, Piacenza più vicina alla Mongolia 12 maggio 2018. Un ebook (scritto anche e-book o eBook), in italiano libro elettronico, è un libro in formato digitale a cui si può avere accesso mediante computer e dispositivi. Sono stati il presidente Cristian Camisa, il vicepresidente Alfredo Cerciello e il direttore Andrea. Sono stati il presidente Cristian Camisa, il vicepresidente Alfredo Cerciello e il direttore Andrea. Colum McCann, TREDICI MODI DI GUARDARE, Rizzoli, 2018 (traduzione di Marinella Magrì) La lettura di TREDICI MODI DI GUARDARE di … « Voltaire aveva convinzioni forti, grandi passioni intellettuali, una vasta cultura, una scrittura ironica e scintillante, una straordinaria curiosità per gli. Appena letti. Appena letti. Confapi, Piacenza più vicina alla Mongolia 12 maggio 2018. Leggi le poesie consigliate dai visitatori del sito. Colum McCann, TREDICI MODI DI GUARDARE, Rizzoli, 2018 (traduzione di Marinella Magrì) La lettura di TREDICI MODI DI GUARDARE di … « Voltaire aveva convinzioni forti, grandi passioni intellettuali, una vasta cultura, una scrittura ironica e scintillante, una straordinaria curiosità per gli. È la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e. Confapi, Piacenza più vicina alla Mongolia 12 maggio 2018. È la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e. È la storia di un incontro, questo libro intimo e provocatorio: tra una grande scrittrice che ha fatto della parola il proprio strumento per raccontare la realtà e.