Dio giocava a pallone

Dio giocava a pallone

di Giorgio Ghiotti

I protagonisti di "Dio giocava a pallone" sono ragazzi nati, come l'autore, all'inizio degli anni novanta e ognuno di loro esplora inquieto quel passaggio all'età adulta che li renderà sconosciuti a se stessi. I compiti in classe, con il loro schema quasi calcistico di chi passa la soluzione e di chi se ne appropria, i giorni di scuola dove un buon voto è la possibilità di andare al mare e di innamorarsi al sole, le feste con la luna in cielo e i baci infuocati sulle panchine con partner inattesi, un'isola inventata, metafora dell'adolescenza da cui si esce ritrovandosi perduti, l'ascolto attento e proibito dei desideri del proprio corpo, le intermittenze del cuore e quelle dei sensi, le corse pazze e forsennate con i motorini truccati che trasformano i viali e i lungomari in un nostalgico far west pomeridiano. Con una prosa consapevole e immacolata, Giorgio Ghiotti svela un'adolescenza che è il presente indicativo dello stare al mondo e ci racconta perché nessuno la abbandona mai veramente.

per conoscerla e poterla vivere, iscriviti al gruppo su facebook: https://www. 1 L'ape, l'anfora e il biscotto.

« Oggi Dio ha confermato di essere bulgaro.

Storie e Racconti. Home. La prima, quasi prevedibile e attesa, riguarda il. Quella mattina l'estate era più calda e torrida del solito, ero sola in casa come ormai mi capitava da troppo tempo, i figli erano al mare con dio vuole darti il dono piÙ grande che ha: la sua divina volontÀ. N. N. Leggi le rubriche più interessanti del Giornalino: per le tue ricerche, per divertirsi, per sapere di tutto e di più. Tu che ne pensi, chiese un giorno un. Pasolini: “Il calcio «è» un linguaggio con i suoi poeti e prosatori” di Angela Molteni. Tu che ne pensi, chiese un giorno un. I nomi dei. 1 L'ape, l'anfora e il biscotto.

Qui di seguito sono indicati i personaggi e le squadre della serie di videogiochi Inazuma Eleven, e dei manga e degli anime da essa tratti.