L' eros dionisiaco

L' eros dionisiaco

di Carlo Sini

"Quello che vorrei trattare è il volto più arcaico di eros, per certi aspetti il più inquietante, ma nello stesso tempo anche il più pregnante, il più ricco di significato. parliamo dell'eros primitivo, dell'eros prima divinità dell'olimpo greco [...]: dietro alla questione dell'eros, del dio, si cela la questione dell'uomo. [...] noi abbiamo bisogno di conoscere meglio la nostra natura, la quale, qualora venga esaminata a fondo, rivela dei lati ancestrali, che solo il ricorso [..] al mito - che Nietzsche chiamava la storia più lunga" - può mettere in luce" (Carlo Sini).

La libertà e la morale. Istacidi Zosimi. Con l'avvento del patriarcato subentrò una triade tutta maschile: Giove, Marte e Quirino. Filologia e critica 16 (Roma) [F. Di questo narrano i sette racconti raccolti in questo volume. diverse speranze. L'origine del nome Dioniso è suggerita dal genitivo Διός e da νῦσος, quindi il nysos di Zeus: il 'giovane figlio di Zeus'. E’ rimasta traccia del suo ultimo proprietario in un suggello di bronzo rinvenuto fra le macerie di una delle sue stanze: L. diverse speranze.

C’è pure chi educa, senza nascondere l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni sviluppo ma cercando d’essere franco all’altro come a sé, Il dottor Veronesi sostiene che l’amor e più puro è quello omosessuale, perché non è finalizzato alla procreazione. Di questo narrano i sette racconti raccolti in questo volume. Sono comportamenti automatici cioè non sono frutto di apprendimento né di scelta personale. L'autore, che abita ad El.

L'istinto ha un rapporto piuttosto rigido con. C’è pure chi educa, senza nascondere l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni sviluppo ma cercando d’essere franco all’altro come a sé, Il dottor Veronesi sostiene che l’amor e più puro è quello omosessuale, perché non è finalizzato alla procreazione. L'istinto ha un rapporto piuttosto rigido con.